1.png

the rebel

communication

  • un Danno di Donna - Deborah S.

un Danno di Donna - ep. 3 Chi ben comincia...

Il mattino ha l'oro in bocca, disse qualcuno, per me va bene, risposi, l'importante è che tenga la bocca chiusa.


Al mondo esistono vari tipi di risveglio:

Abbiamo la tossica, della Mulino Bianco, che si sveglia con saccottini e cocaina, sempre smagliante, sempre sorridente, perché ha capito che la ricetta della felicità è drogare tutta la famiglia, altrimenti non si spiega che cazzo te canti, alle sei del mattino, te e tutta la razza tua.


Abbiamo la fanatica dei cereali che rimane rilassata e zen anche davanti ad una colazione a base di crusca, felice del suo risveglio perché, anche quella mattina, il suo intestino è stato regolare ed è andata a cagare.


E poi ci sono io.


Io che mi alzo dal letto con la gioia di un becchino.

Io che mi trascino in cucina con l'energia di una novantenne, i capelli come Cocciante, un occhio chiuso e il segno del cuscino ancora in faccia.

Che, se mi dici "Buongiorno", ti becchi un "vaffanculo", sarà perché sono stitica e non mangio crusca.


E il mio coglio... ehm compagno sa, sa che se si avvicina prima del terzo caffè, rischia una ciabatta appresso, sa che, se mi sorride prima della seconda sigaretta, gli brucio i peli dell'avambraccio con l'accendino.


Ma, nonostante tutto, questa mattina, durante la delicatissima preparazione del caffè, si presenta in cucina e, sprezzante del pericolo, inizia a chiacchierare.


Ammetto, con tutta onestà, che non capivo una mazza di quello che stava dicendo, perché il mio cervello era concentrato, pensando alla crusca e provando a rimanere zen, quindi mentre lui parlava io, per allietare il momento, immaginavo di soffocarlo con la polvere del caffè.


Mentre penso a dove trovare un pusher che mi procuri un saccottino "stupefacente", lo sento finire con:


🐷 "...bla bla bla quindi ho deciso di pulire le pale del ventilatore".


Io lo guardo, lui mi guarda, gli faccio segno con il pollice in su per levarmelo dai coglioni, e lui va via sorridendo.


Felice della pace ritrovata, sto per sedermi per bere il mio primo caffè, quando:


🐷 "Boo, sai dove posso trovare una chiave inglese?"


Ancora con il culo a mezz'aria, apro il cassetto, sbuffo e gli porgo l'arma contundente.


Riesco a sedermi, mentre sto per appoggiare le caviglie sul tavolo:


🐷 "Boo, sai dove posso trovare una spugnetta?"


Sempre muta, lo guardo per un intero minuto, così che possa capire che era pericolosamente vicino a prendersi un coppino in faccia e gli do l'introvabile spugnetta, che sta sotto al lavello insieme a tutti i materiali di pulizia che sono sempre stati sotto al cazzo di lavello, da due anni di convivenza.


Mi siedo, appoggio le caviglie sul tavolo, e mentre sto per portare la PRIMA tazzina di caffè alla bocca


🐷 "Boo, con la spugnetta non funziona, sai dove posso trovare lo sgrassatore e una spazzola dura?"


Inizio mentalmente a tirar giù tutti i santi del paradiso, in particolar modo S. Pietro e Bonolis, almeno loro il caffè lo bevevano, intanto prendo una busta rigida e la riempio di tutti i prodotti e materiali di pulizia, tutte le spugnette, le pezzette, le retine, la carta vetrata, coltelli, forbici, un trapano a percussione, un succo di frutta e un paio di brioches, per pulire delle cazzo di pale di plastica di un cazzo di ventilatore.


Finalmente mi siedo, appoggio le caviglie sul tavolo, bevo la mia tazzina di caffè e mentre sto per accendermi la PRIMA sigaretta della giornata, sento:


🐷 "Boo..."


Non l ho fatto finire, gli ho tirato la tazzina appresso.


Al mio terzo caffè, con le mie gambette sul tavolo, mentre fumo la mia terza sigaretta, ho sentito, in successione - bestemmiare più volte; - il rumore di vetri rotti; - il suono dell'acqua della doccia che colpiva qualcosa (immagino le pale); - il rumore del phon (immagino per asciugare le pale); - altre bestemmie; - il suono di una chiave inglese scaraventata via con violenza, e...


🐷 "... Boo.."


Tutto sommato è stata una bella giornata, siamo stati in giro a fare shopping per comprare un ventilatore nuovo, uno specchio da camera, un nuovo set di spugnette, dei cerotti... e una tazzina!


#bellagiornata #undannodidonna #lamattinanondoveterompereilcazzo



Leggi l'episodio successivo! Leggi l'episodio precedente!


Commenta quest'episodio su Facebook!

97 visualizzazioni

Rubriche

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn - Black Circle
  • Twitter
  • Tumblr Social Icon
TI PIACE QUESTO SITO?

CONTACT US

© Tutti i diritti riservati. Questo sito si avvale  della tutela della proprietà intellettuale e dell diritto di autore. I contenuti sono coperti dal diritto d'autore, è vietato condividerli senza citare la fonte.

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn - Black Circle
  • Twitter
  • Tumblr Social Icon