1.png

the rebel

communication

  • un Danno di Donna - Deborah S.

Punto riflessione: Serial killer si nasce o si diventa? - TERZA PARTE


Abbiamo chiuso la seconda puntata con il rilascio di Mary Bell, la piccola abusata in tenera età che, a UNDICI anni, uccise e mutilò i genitali di un bambino di TRE.


Con quest'articolo voglio continuare la nostra ricerca attraverso le menti insondabili dell'universo criminale, concentrando sempre la nostra attenzione sui Serial killer più giovani della storia, parlandovi di Amarjeet Sada.

Sada, come Cayetano (di cui abbiamo parlato nella prima puntata) manifestò le sue inclinazioni violente all'età di OTTO anni circa, con la sostanziale differenza che a quell'età lui aveva già ucciso tre bambini, mentre Cayetano commise il suo primo omicidio a quindici.

Amarjeet Sada nasce nel 1998 in una piccola cittadina agricola dell'India, da una famiglia povera e poco istruita.


Non ci sono testimonianze o fatti a sostegno di un passato di sevizie e/o abusi, viveva in uno stato di degrado e povertà sociale, la sua condotta però, in questo caso, non può essere connessa a traumi passati.


I familiari erano a conoscenza della natura violenta e criminosa del bambino, non hanno mai denunciato o preso provvedimenti a riguardo, considerando gli episodiquestioni di famiglia”.


Gli episodi occultati, erano due infanticidi, infatti, Amarjeet Sada, iniziò la sua opera omicida all'interno del cerchio familiare, uccidendo la sua stessa sorella di appena otto mesi e la cugina.


Nonostante la giovane età aveva già sviluppato un personale modus operandi, allontanava i neonati in luoghi appartati, li picchiava e le uccideva con una pietra, per poi seppellirle in piccole buche.


I vicini hanno dichiarato che facevano sempre molta attenzione quando si trovavano con il bambino, per questo motivo quando scomparve una neonata di sei mesi, indirizzarono le autorità ad indagare e chiedere a Sada.


Amarjeet, orgoglioso, portò tutti al luogo in cui si trova il corpicino della piccola, un campo poco distante dalla città in una buca poco profonda e coperta con dell’erba.


La polizia, in un’intervista successiva, ha dichiarato che durante l’interrogatorio il bambino sorrideva molto e chiedeva biscotti mentre confessava i delitti, non sembrava pentito o nervoso quando raccontava come aveva ucciso l'ultima bambina.


Stava dormendo a scuola. L'ho portata via un po', l'ho uccisa con una pietra e l'ho seppellita ", disse loro.


Amarjeet è stato messo in una struttura e dalle valutazioni psichiatriche è emerso che soffre di un disturbo della condotta, che non sa riconoscere il bene dal male e che trae piacere dall’infliggere dolore.


E' stato rilasciato nel 2016 al suo diciottesimo compleanno, ma secondo i rapporti, non si sa dove si trovi. Ora avrebbe 23 anni.


Voi cosa ne pensate, SERIAL KILLER si nasce o si diventa?

192 visualizzazioni

Rubriche